Struttura residenziale “Ex Ospedaletto” – MAGIONE

Una bella villa a cui il tocco delle rifiniture in grigio che decorano la facciata danno un’aria di signorilità percepibile anche dal lungo viale che si deve percorrere per arrivarci.

Posta in prossimità della Torre dei lambardi, circondata dai cipressi, con una splendida vista su tutta la piana di Magione, la struttura residenziale ex-ospedaletto ha tutte le caratteristiche per essere un luogo dove è piacevole stare.

Un obiettivo che la Usl Umbria 1, che gestisce la struttura, e gli operatori che si occupano di tutte le necessità, personali e sanitarie degli ospiti, cercano di raggiungere attraverso l’attenzione al comfort degli ambienti interni e con un servizio personale e sanitario di alta qualità.

Inoltre, attraverso il comitato partecipativo, composto da rappresentanti delle associazioni di volontariato, delle famiglie degli ospiti e degli ospiti stessi, contribuisce a promuovere forme partecipative allargate alla comunità locale ed a tutti i soggetti interessati, pubblici e privati al fine di favorire la massima integrazione possibile della struttura con il contesto sociale di riferimento.

La struttura denominata “ex Ospedaletto “ è una comunità alloggio in grado di accogliere quattordici disabili gravidi entrambi i sessi che abitano nel territorio dell’azienda Usl Umbria 1, con priorità per quelli residenti nel distretto del Trasimeno.

Otto posti sono riservati a disabili la cui famiglia non è più in grado di offrire, in modo temporaneo o permanente, le cure e gli interventi necessari; quattro alla comunità per il “Dopo di Noi” che accoglie persone adulte disabili prive di familiari di riferimento.

Gli ospiti sono assistiti dal gruppo di coordinamento tecnico costituito da figure professionali sanitarie, sociali ed assistenziali.

Con la proposta – Adeguamento spazi strutture per Disabili Adulti – da realizzare nell’ambito del progetto “Socialmente” promosso dall’associazione culturale teatrale BAR Teatro, si intende In particolare per la Comunità alloggio Ex Ospedaletto ed il modulo Dopo di noi, l’intervento più immediato risulta essere la sistemazione degli spazi esterni del parco antistante per garantire una buona fruibilità degli stessi da parte degli ospiti carrozzati o con difficoltà nella deambulazione.

L’esigenza nasce dalla possibilità, soprattutto durante la bella stagione di svolgere attività laboratoriali e conviviali all’aria aperta nella zona ombreggiata.

Tipologie di servizi

La struttura, di proprietà del Comune e gestita dall’Azienda USL Umbria 1 su delega della Zona Sociale Trasimeno, offre due tipologie di servizi:
1. Comunità alloggio: accoglie persone adulte disabili gravi la cui famiglia non è più in grado di offrire, in modo temporaneo o permanente, le cure e gli interventi necessari e risolutivi allo stato di bisogno;
2. Famiglia comunità per il “Dopo di Noi”: accoglie persone adulte disabili gravi prive di familiari di riferimento.

Destinatari

I due Servizi sono destinati a cittadini di entrambi i sessi, che abitano nel territorio dell’Az. USL n. 2 dell’Umbria, con priorità per quelli residenti nel  Distretto/Comuni del Trasimeno.
Il livello di disabilità deve essere compatibile con la vita in un ambiente di tipo familiare e non deve richiedere livelli elevati di assistenza sanitaria e riabilitativa.
Capacità di Accoglienza La “Comunità Alloggio” ha una recettività massima di n. 8 posti dei quali n. 2 destinati “al sollievo” o “all’emergenza” che prevedono un periodo di accoglienza non superiore a 30 giorni all’anno. La “famiglia-comunità per il Dopo di Noi” ha una recettività di n. 6 posti.

Ammissione

Le persone interessate possono rivolgersi al Servizio sociale del Centro di salute o all’Ufficio di cittadinanza del territorio di riferimento; questi servizi provvedono a fornire le necessarie informazioni e ad attivare il percorso di richiesta.

Attività

Il servizio è garantito in maniera continuativa nell’arco delle 24h per l’intera settimana e per tutto l’anno senza interruzioni.

Assistenza Medica ed Infermieristica

L’assistenza medica per ogni ospite della struttura è garantita dal Medico di Medicina Generale. L’assistenza infermieristica è fornita dal Servizio di Assistenza Domiciliare Infermieristica del Centro di Salute di riferimento della struttura.
I Servizi territoriali od ospedalieri assicurano eventuali interventi sanitari specifici.

Rette

Le rette stabilite dall’attuale normativa regionale prevedono:
“Comunità alloggio per Disabili Gravi”, retta giornaliera intera € 85,90 (quota a carico dell’ospite € 42,95, pari al 50% dell’intera retta);
“Famiglie-Comunità per il Dopo di Noi” retta giornaliera intera € 83,00 (quota a carico dell’ospite € 49,80, pari al 60% dell’intera retta).
Eventuali criticità economiche possono essere rappresentate al Comune di residenza.

Organizzazione

All’interno della struttura sono presenti operatori addetti all’assistenza ed educatori ai quali è affidata la gestione quotidiana della persona disabile in tutte le
sue attività nel rispetto dei piani assistenziali personalizzati.
È presente inoltre un gruppo di coordinamento tecnico costituito da figure professionali sanitarie, sociali ed assistenziali.

PROGETTO SOSTENUTO NELLA STRUTTURA