Ogni persona che per un breve o lungo periodo si trova a doversi confrontare con problemi legati alla propria o altrui salute fisica o mentale, dovrebbe avere il diritto a vivere in un luogo “bello”. La casa alloggio I Tulipani ha fatto suo  questo principio fin da quando uno dei suoi promotori, Mauro Foroni, responsabile per anni della Comunità Montebuono, la appoggiò tanto che la casa alloggio prende nome da un suo quadro raffigurante splendidi calici di colore in campo verde dipinti con colori squillanti.
Il progetto ideato, e fortemente voluto da don Leandro Rossi e da alcuni responsabili della Regione Umbria e dell’Usl territoriale, per offrire un luogo di cura familiare ai malati terminali di Aids ha trovato realizzazione in un tipico vecchio casale umbro. Immerso fra le colline umbre circondato dalla campagna e vicino al lago Trasimeno la casa offre un ambiente accogliente e familiare. Gli spazi abitativi offrono luoghi adeguati per le diverse cure e attività degli
ospiti e rispondono agli standard richiesti dalla normativa vigente.
Dal 1996, grazie alle combinazioni farmacologiche anti-Hiv è cambiato molto il panorama dell’Aids. Oggi si possono pianificare progetti di medio lungo periodo, impensabili all’esordio delle case alloggio italiane. Ma la filosofia che caratterizza la casa alloggio i Tulipani è ancora quella di accogliere le vite delle persone con Aids, e tutte le possibili fragilità dei tempi moderni. Anche a partire da un’accoglienza di bassa soglia, che si fonda sulle loro esigenze individuali, sui loro vissuti.
Con la proposta “Romantici ma non troppo” da realizzare nell’ambito “Socialmente” promosso dall’associazione culturale teatrale BAR Teatro, si intende  manutenzione del verde nella Casa Alloggio “I Tulipani” sita in Piazza del Partigiano 1/3. Tale progetto è finalizzato a rendere più piacevole e a “misura d’uomo” gli spazi della Casa Alloggio e ad inserire attività di animazione/motivazione coinvolgendo gli ospiti della casa alloggio in piccoli laboratori, o nella personalizzazione
degli spazi abitativi di ognuno.

SCHEDA STRUTTURA

Casa alloggio I Tulipani per malati di Aids
Montebuono via Case Sparse, 1
06060 Magione (Pg)
Recapiti
tel. 075 8476338
fax: 075 8476338
E-mail: itulipani@famnuova.com
sito: www.famiglianuova.com

Gestione

Famiglia Nuova società cooperativa sociale Onlus

Accoglienza

La struttura è autorizzata al funzionamento e convenzionata per 11 posti.
Eroga prestazioni sociali e sanitarie integrate, ad alta intensità sanitaria, rivolte a persone che vivono con l’Aids, dal punto di vista clinico in condizioni di post acuzie, in grave disagio sociale, prive di una rete di supporto in grado di garantire la continuità terapeutica e assistenziale.
È previsto il funzionamento per l’intero anno con una assistenza continuativa 24 ore al giorno.

Assistenza

La casa alloggio i Tulipani garantisce un servizio residenziale a ciclo continuativo erogato nella fase estensiva della malattia. Questa fase, rispetto a quella intensiva, è caratterizzata da un minor carico terapeutico, tale comunque da richiedere una presa in carico specifica, a fronte di un programma assistenziale di
medio o prolungato periodo. Le prestazioni sanitarie e le azioni di protezione sociale si considerano parte della fase estensiva di intensità assistenziale necessaria spesso dopo le dimissioni ospedaliere.
Le attività della casa sono erogate in funzione di un abbattimento dei ricoveri ospedalieri.

Servizi

La Cooperativa interviene con operatori qualificati; utilizza strumenti incisivi per incoraggiare nuove esperienze e nuove possibilità di confronto.
Progetta e sviluppa azioni di sensibilizzazione, di informazione e formazione, di prevenzione, di consulenza, educative, di diagnosi, di pronto intervento,  socioassistenziali, di cura, terapeutiche e riabilitative, di accoglienza.

Retta

Retta giornaliera stabilita dalla convenzione in corso con l’USL 1 dell’Umbria è di € 123,00 (IVA esclusa) ed è completamente a carico del Servizio Sanitario.

PROGETTO SOSTENUTO NELLA STRUTTURA